Menu Chiudi

Come installare un Client Open VPN in Windows

Open VPN Top

Questo articolo illustra come installare un Client Open-VPN in un PC con Windows, in pochi semplici passaggi. Gli esempi riportati sono relativi alla installazione del Client Open VPN in un PC equipaggiato con Windows 10 a 64bit

Passo 1 – Download ed avvio installazione

Innanzi tutto è necessario scaricare il software dal sito ufficiale openvpn.net, per il sistema operativo del nostro PC. Questa è parte della pagina del sito ufficiale da cui scaricare l’installatore.

Ad esempio, dovendo installare il Client Open-VPN sul mio PC equipaggiato con sistema operativo Windows 10, ho scaricato il file openvpn-install-2.3.12-I601-x86_64.exe. (non ho messo il link al file, poiché è meglio che questo sia scaricato effettivamente dal sito di openvpn.net, il quale è sicuramente l’ultima versione aggiornata.

Completato il download del file, questo può essere eseguito, così che sarà finalmente avviato l’installatore vero e proprio

Non appena l’installatore sarà avviato mostrerà questo

Clicca sul pulsante “Next”, per proseguire

Passo 2 – Preparazione alla Installazione

Successivamente apparirà quanto mostrato nella seguente immagine, dove ci viene chiesto di accettare la licenza ed i termini di utilizzo.

Cliccare sul pulsante “I Agree” (sono d’accordo) per passare alla schermata successiva, nella quale ci viene chiesto quali componenti aggiuntivi installare. A questo proposito, suggerirei di mettere la spunta sul componente “OpenSSL Utilities”, poiché, installando questo componente, verranno rese disponibili alcune essenziali funzionalità ed utilità di SSL (Secure Socket Layer).

Cliccare sul pulsante “Next” per continuare e passare alla schermata successiva.

Qui ci viene chiesto in quale cartella (directory) del nostro PC dove installare tutti gli eseguibili necessari. È altamente suggerito di accettare l’opzione di default, a meno che non si sappia effettivamente cosa si stia facendo.

Cliccare sul pulsante “Install” per avviare l’effettiva installazione del pacchetto software.

Leggi anche:   Come Sincronizzare l'orario di un Server CentOS 7 con ntp

Passo 3 – Installazione

L’installazione viene immediatamente avviata e la seguente immagine mostra una istantanea del processo mentre è all’opera.

Non appena l’installazione sarà terminata apparirà la schermata riportata nella seguente immagine

Cliccare sul pulsante “Next” per proseguire.

Si accederà quindi alla seguente schermata la quale indica che l’installazione è terminata. Qui si può cliccare sulla casella di spunta “Start OpenVPN GUI” per avviare immediatamente la Graphical User Interface dell’applicazione

Cliccare sul pulsante “Finish” er terminare l’installazione ed aviare la GUI (Interfaccia Grafica) dell’applicazione.

Paso 4 – Configurazione Generale

Non appena avviata l’applicazione, non aspettatevi schermate stravaganti e colorate; essa si metterà silenziosamente sulla barra delle applicazioni, in basso, attendendo pazientemente qualche vostra richiesta.

Ora che l’applicazione è stata avviata, verifichiamo che la configurazione generale rispetti le nostre esigenze. Per accedere alla configurazione generale, cliccare con il tasto destro del mouse sull’icona OpenVPN della barra delle applicazioni, quella indicata dalla freccia rossa,, nell’immagine.

Si aprirà quindi il menu contestuale come mostrato nella seguente immagine.

Cliccando su “Configurazione”, si aprirà la schermata della configuraione generale.

Nel Tab (linguetta) “Proxy” impostare “Utilizza il fil di configurazione di OpenVPN“.

Nel Tab (linguetta) “Generale” impostare la lingua desiderata

Nel Tab (linguetta) “Informazioni” non c’è nulla da impostare, è solo un box informativo.

Cliccare su “OK” per terminare la configurazione generale.

Passo 5 – Certificati, Chiave Privata e File di Configurazione del Client

Ora che OpenVPN è stato installato e configurato è necessario dire ad OpenVPN dove deve collegarsi (quale server) e soprattutto “Come”! In altre parole dovremo mettere nella cartella i C:\Programmi\OpenVPN\config i files dei certificati e della chiave privata che ci sono stati rilasciati da chi ha generato il nostro certificato.

Leggi anche:   Come creare un alias per l'interfaccia ethernet di Linux

Più precisamente i files che devono essere copiati nella cartella C:\Programmi\OpenVPN\config sono:

  • Il certificato della Certification Autority (nell’esempio: ca.crt)
  • Il certificato del Client (nell’esempio: client_dpm.crt)
  • La chiave privata del Client (nell’esempio: client_dpm.key). Questo è un file da mantenere lontano da occhi indiscreti.
  • Il file di configurazione del Client per il collegamento OpenVPN ad un server specifico (nell’esempio: dpa_net.ovpn)

In altre parole dovremo dare alla nostra applicazione OpenVPN tutte le informazioni necessarie per creare un tipo specifico di connessione, il server a cui collegarsi, la cifratura da utilizzare, eccetera, eccetera, eccetera.

Mentre, per quanto riguarda i files ca.crt, client_dpm.crt e client_dpm.key essi ci verranno forniti (come già accennato) dalla Certification Authority, il file dpa_net.ovpn, ce lo possiamo anche fare da soli, se conosciamo le caratteristiche della Rete Privata Virtuale alla quale ci vogliamo connettere. Tuttavia, molto spesso, questo file ci viene fornito dallo staff tecnico che cura l’amministrazione di rete o di sistema.

Per comodità di consultazione, qui di seguito è riportato un esempio del contenuto del file dpa_net.ovpn.

client
dev tun
proto udp
remote <indirizzo_ip_del_server> 1194
resolv-retry infinite
nobind
persist-key
persist-tun
ca ca.crt
cert client_dpm.crt
key client_dpm.key
comp-lzo
verb 3
cipher AES-256-CBC

Passo 6 – Il primo Collegamento

Completatala fase di preparazione, che non dovremo più ripetere, possiamo finalmente avviare il nostro primo collegamento alla nuova rete virtuale per la quale siamo stati certificati.

Per avviare il collegamento, clicca con il pulsante destro del mouse sulla icona OpenVPN nella barra degli strumenti di Windows. Se c’è più di un file con estensione .ovpn, nella cartella C:\Programmi\OpenVPN\config si aprirà un menu contestuale, come mostrato nell’immagine qui sotto.

… Altrimenti, se c’è solo un unico file con estensione .ovpn, nella cartella C:\Programmi\OpenVPN\config, il menu contestuale che si aprirà è quello mostrato nell’immagine qui sotto

Per avviare la connessione, cliccare su “Connetti“. Il processo di connessione verrà avviato ed apparirà una schermata come quella mostrata nell’immagine qui sotto la quale ci vengono riportate tutte le operazioni che l’applicazione sta facendo per attivare la nuova connessione di rete.

Dopo qualche secondo, se la connessione va a buon fine, la finestra qui sopra, si chiuderà da sola e l’icona di OpenVpn nella barra delle applicazioni di Windows diventerà verde, a testimoniare il fatto che la nuova rete virtuale è ora disponibile

Per verificare se il server VPN della rete remota è raggiungibile, è sufficiente eseguire il comando ping , come mostrato nell’immagine seguente.

Et Voilà, il gioco è fatto. Ora puoi connetterti a qualsiasi risorsa remota, che sia stata resa disponibile dall’amministratore di rete, come se questa fosse nella tua rete locale.

Leggi anche:   Come fare Cross Compile per Raspberry Pi con Ubuntu X86

Spero che questo post sia utile a chiunque abbia voglia di sperimentare (e addentrarsi nel variegato mondo della sicurezza informatica).

Buon divertimento.

Condividi

Lascia un commento