Menu Chiudi

Progetto Consulenze ICT

progetto consulenze ict

Con l’obbiettivo di poter offrire un servizio professionale ai propri Clienti è indubbiamente indispensabile che alla base di esso vi sia un progetto solido e strutturato in modo organico.

Tuttavia, è da tenere in conto che la progettazione dei servizi informatici è un processo in qualche misura “in divenire”.

Esso necessita infatti, dopo la fase di vera e propria progettazione, di costanti sforzi per adeguamenti, modifiche ed evoluzioni, necessari per rimanere costantemente aderente al continuo progredire della tenologia ed alla conseguente mutabilità delle esigenze del Cliente.

Con questi presupposti, l’architettura dell’offerta dei servizi di consulenza è affrontato con i medesimi meccanismi di un qualsiasi altro importante progetto. Esso viene infatti costantemente monitorato ed analizzato al fine di verificare eventuali scostamenti dell’offerta dalle effettive esigenze delle aziende.

È da queste solide basi che sono stati disegnati i servizi informatici che puoi esplorare in questa pagina.

Una Piccola premessa

A cosa serve un consulente ICT e di che si occupa ?

L’informatica ha raggiunto oramai un tale livello di pervasività nei meccanismi di funzionamento di un’organizzazione che è difficile analizzarla separatamente dai processi aziendali ai quali dovrebbe essere a supporto.

Se è vero che nelle imprese medio-grandi il ruolo del consulente informatico è ben compreso, non si può dire lo stesso nelle imprese medio-piccole. Quando si tratta di affidarsi ad un servizio di consulenza, molto spesso queste aziende si pongono le medesime domande ricorrenti:

Cosa mi offre il mercato informatico per risolvere i miei problemi aziendali? Cosa può offrirmi il fornitore di fiducia?

Troppo spesso però queste aziende si accontentano di farsi vendere dai fornitori abituali pochi semplici strumenti di automazione di ufficio, che portano pochi o nulli benefici specifici alla propria struttura ed ai meccanismi produttivi.

Con queste premesse, è ovviamente difficile focalizzare le necessità reali dell’azienda o, meglio, il miglioramento complessivo delle prestazioni dell’azienda, con l’introduzione di soluzioni tecnologiche appropriate. Una difficoltà aumentata, di solito, dalla scarsa competenza specifica da parte dei fornitori dei meccanismi dell’azienda, e al contempo delle evoluzioni tecnologiche che non fanno parte del loro core business.

Per comprenderle meglio il problema, sarebbe perciò importante rivisitare i processi di funzionamento di un’organizzazione, per evidenziare le aree nelle quali l’introduzione o la modifica di strumenti informatici può portare benefici sia agli utilizzatori, sia ai processi nel loro complesso.

Talvolta ciò potrebbe apparire piuttosto difficoltoso, poiché molto spesso la “missione” primaria per il consulente è quella di occuparsi di aspetti squisitamente legati agli aspetti tecnici.

Il consulente informatico moderno non è però solo un semplice tecnico; esso va visto come un formidabile canale di collegamento tra le reali esigenze di un’azienda e la conoscenza sia tecnica che commerciale, degli strumenti informatici disponibili per accompagnare l’azienda stessa verso un livello di maggiore efficienza e di competitività.

A cosa serve un consulente ICT aziendale?

Il consulente ICT può sicuramente aiutare l’azienda a crescere ed a migliorare il proprio rendimento, agendo in molte aree strategiche.

Efficienza infrastrutturale

Innanzitutto, a massimizzare il rendimento delle risorse informatiche già presenti in azienda. Poi, a ricercare i costi nascosti (presenti magari “apparentemente” in altri capitoli di spesa) e infine, a ridurre i costi complessivi della gestione ICT. Obiettivi questi non certo secondari, specialmente quando è opportuno razionalizzare le risorse ed i relativi costi.

  • Consolidamento delle applicazioni mission-critical,
  • Razionalizzazione delle architetture di reti LAN e WAN, 
  • Implementazione di VPN per Lavoro Agile,
  • Analisi delle prestazioni dei sistemi e delle reti,
  • Analisi, implementazione di sistemi di database.

Sicurezza informatica e fisica

La sicurezza informatica come strumento per proteggere infrastrutture, i dati e funzionalità, a proteggere gli investimenti fatti nel settore informatico.

  • Strumenti di rilevamento presenze
  • Sistemi di videosorveglianza
  • Network Security: Firewall con Intrusion Detection & Prevention

Potenziamento dei flussi di lavoro

  • Strumenti di lavoro collaborativo interno
  • Sistemi di messaggistica istantanea
  • Sistemi documentali
  • Integrazione dei sistemi di telefonia e videoconferenza
  • Piattaforme di Informatizzazione Aziendale
    • Sistemi documentali
    • Wiki
    • Gestionali
  • Sistemi Cloud per la gestione e a condivisione delle informazioni Aziendali

Visibilità

Ma non solo. La piccola media impresa ha l’esigenza di conquistanrsi un posto in internet attraverso la visibilità che questo potente mezzo può offrire:

  • Siti Web e Portali aziendali
  • Sistemi per E-Commerce (Business-to-Business e Business-to-Consumer)
  • Digital Marketing

Condividi