L’interminabile sequenza di terremoti che scuote il centro-Italia

Desidero esprimere la mia vicinanza e la mia piena solidarietà alle popolazioni del centro-Italia che sono state colpite dalla interminabile sequenza sismica che scuote la terra ormai da mesi.

Sono vicino con la mente e col cuore a tutte quelle persone che stanno vivendo in quei territori dove  la cieca furia dei terremoti è l’espressione più tangibile dei capricci della natura. Di quella Madre Natura che di tanto in tanto ci ricorda quanto può essere insignificante il genere umano di fronte alla sua maestosa grandezza ed immensa potenza a, volte distruttiva, ma più spesso creativa.

Allo tempo stesso, vorrei esprimere il mio apprezzamento più vivo, oltre alla mia sincera e profonda gratitudine, per la difficile opera di soccorso alle persone ed al patrimonio culturale. Grazie a tutti coloro che si adoperano con grande senso del dovere per cercare di portare alle persone di quei luoghi feriti, un aiuto prezioso ed insostituibile.

Questo non è né il tempo delle polemiche né dei battibecchi inutili e dannosi. È  il tempo della solidarietà, della vicinanza, dell’aiuto, della condivisione, delle parole di conforto che possano tranquillizzare gli animi scossi,  dell’abbraccio incondizionato, del sorriso regalato se questo serve a portare anche il minimo sollievo. Ma anche il tempo del “fare”, del salvare il salvabile, il tempo di ricostruire e di far rimarginare le ferite meglio che si può.

– Massimo Di Primio

Lascia un commento

Tutti i commenti dovranno essere verificati ed approvati dal webmaster, prima di essere pubblicati

Quote of the Day

La nostra felicità più grande non sta nel non cadere mai, ma nel risollevarsi sempre dopo una caduta.

Confucio

Chi è online

Abbiamo 80 visitatori e nessun utente online

Newsletter

Per essere sempre aggiornato sulle ultime novità.

Go to top